Tempo di lettura: 0 minuti

una fotografia si dice “esposta correttamente” quando a livello tonale è fedele all’immagine che rappresenta. Se però i sensi vengono meno, si crea brusio intorno a noi, chiudiamo gli occhi, abbiamo il naso tappato così da non sentire odori né gusti, la nostra percezione della realtà cambia. Chi può definire allora corretto o scorretto il modo che ogni essere umano può avere per immortalare ciò che lo circonda? Soltanto reticolate convenzioni culturali.