Tempo di lettura: 2 minuti

Sesto episodio de: I luoghi comuni.

Alle spalle il nostro giro di boa. Torniamo coi piedi a terra sul continente dopo aver nuotato per il Mediterraneo tra la Sicilia e la Sardegna, le nostre amate e tanto invidiate isole, tra le più gettonate mete estive europee e non solo.

Prima di proseguire, voglio darvi due spunti di riflessione, ecco il primo: ci siamo lasciati ormai alle spalle la rivalità tra Nord e Sud eppure, a anche fra i prossimi elenchi, odierni e futuri questi, si evince che in fondo, si é sempre meridionali di qualcuno.

Sfida particolare quella di oggi: Veneto e Molise. Due regioni molto diverse fra loro dove i luoghi comuni abbondano. Non c’é episodio in cui i luoghi comuni siano così scarsi da far fatica a metterne insieme almeno cinque per regione. Già, solitamente accade l’opposto: che io debba per forza di cose lasciare fuori dalla classifica quelli che a mio modesto parere sono i più banali e i meno conosciuti. Il mio impegno sta nel farvi leggere i luoghi comuni di maggiore risonanza e quelli insospettabili.

Victor Hugo diceva che: “Ogni pensatore che vorrà diventare oratore, ogni uomo di spirito e di cuore che vorrà diventare ed essere eloquente, muovere le masse, dominare le assemblee, agitare gli imperi con la sua parola, non avrà da far altro che passare dalla ragione delle idee al dominio dei luoghi comuni”. Ed é proprio quello che sto facendo, abbandonare il coraggio delle idee (metaforicamente, perché dai, ormai s’é capito!) per dare seguito ai luoghi comuni.

E allora eccola la classifica di questo mese

Molise:

  1. In Molise chiunque possiede almeno una casa;
  2. Il Molise non esiste;
  3. I molisani credon d’essere i più intelligenti d’Italia;
  4. Il Molise é la ventesima regione della Repubblica;
  5. “Se il papà porta il figlio qui in vacanza…é un co****ne!”. Cit Checco Zalone in Sole a catinelle.

Veneto:

  1. In Veneto si bestemmia tantissimo;
  2. Non esiste un veneto astemio;
  3. Hanno inventato lo spritz;
  4. I veneti sono tutti razzisti;
  5. A Vicenza si mangiano i gatti.

Molisani, se ci siete, battete un colpo! Veneti, che dite, questa vale quasi come una radiografia gratuita o sbaglio?

Non so voi ma in tutto questo ragionare sui luoghi comuni mi sono reso conto di non sopportare chi parla per frasi fatte!

Quasi dimenticavo…il secondo spunto! Fatevi un’idea cari lettori, che sia vostra, che sia robusta ma soprattutto fatevela in fretta, perché i luoghi comuni non dormono mai e perché, come dicono in Veneto, il sole mangia le ore!

Alla prossima, cari italiani.