Tempo di lettura: 1 minuti

Ottavo incontro.

Emilia Romagna contro Abruzzo parrebbe ai più superficiali una guerra uno contro uno. Invece all’interno dell’Emilia Romagna, la guerra civile tra emiliani e romagnoli è ben più sentita rispetto alle battaglie contro le altre regioni. Gli stereotipi si sprecano, sia per l’una che per l’altra: la prima che, sborona, vanta d’essere la culla del motociclismo italiano e mondiale, la seconda, orgogliosa e megalomane che si crede d’essere il Tibet italiano. Nulla di tutto ciò ha rallentato la marcia de i luoghi comuni che, non hanno risparmiato nemmeno loro. E allora non dilunghiamoci ulteriormente, eccoli!

Emilia Romagna:

  1. In Emilia Romagna son tutti comunisti;
  2. Le bolognesi son famose per saper fare bene i tortellini e i pom…(VM18) ;
  3. L’accoglienza del romagnolo è impareggiabile;
  4. Vasco è meglio di Ligabue (e viceversa!);
  5. Gli emiliani odiano i romagnoli (e viceversa!).

Abruzzo:

A) Gli abruzzesi mangiano solo gli arrosticini;

B) In Abruzzo ci son bei posti da vedere ma il mare fa schifo;

C) Gli abruzzesi son superdotati;

D) L’accento abruzzese si confonde con gli accenti meridionali;

E) Gli abruzzesi sono orgogliosi.

Tortellini e piadine contro gli arrosticini! Tanto per dirne tre. Chi ha vinto? Secondo me la fame che fanno venire!

Emiliani, romagnoli e abruzzesi, che dite? Ci ho preso anche questa volta? Spero di si.
Buona giornata, Italiani.