Tempo di lettura: 0 minuti

Dove sono i testimoni della mia esistenza?

Nel parco delle aberrazioni

nella dimensione

in cui si scontrano

le mie manie e le tue reazioni.

E di che forma poi

se sono tacite necessità

solo tacite agonie

solo tacite fragilità?

Questo mi chiesi

quando mi chiesero

Ma tu sei viva?

Dopo

Riordinai queste parole

in un gomitolo di piombo

e lo gettai nel mare.

Poi riordinai me stessa

con lo stesso scrupolo.

Illustrazione: dipinto di E. Munch, Vision, 1896.